Un articolo su Nursing Times News Desk il 15 aprile 2019 riportati di seguito (Clicca qui per visualizzare l'articolo originale):

La maggior parte dei lacci emostatici utilizzati nel periferico venepuncture può contenere microbi che potrebbero mettere la qualità sicurezza e cura paziente a rischio, mettere in guardia i ricercatori dal Portogallo.

Hanno trovato che la maggior parte della quasi 1,500 lacci emostatici – uno dei più ampiamente utilizzato e riutilizzato elementi relativi all'assistenza sanitaria – che sono stati controllati nel loro studio contenuta i microbi.

"Dispositivi medici spesso riutilizzati tra procedure in diversi pazienti sono associate a tassi elevati di contaminazione e microrganismi multiresistenti,"gli autori dello studio, ha detto.

Nonostante questo, hanno messo in evidenza che in precedenza c'erano studi che riassume tutte le ricerche disponibili nella contaminazione di laccio emostatico, e in particolare, i tipi di microrganismi responsabili. I ricercatori hanno notato che tornelli erano tipicamente utilizzati durante il prelievo venoso periferico, spesso per renderlo più facile da somministrare iniezioni, raccogliere campioni di sangue, o eseguire altre procedure. Lo studio, da Dr Nádia Osório e colleghi presso l'Istituto Politecnico di Coimbra, guardato tassi di contaminazione batterica si trovano in Tornelli riutilizzabili in una serie di studi clinici. Essa inoltre ha tentato di individuare i microrganismi contaminanti più diffusi.

I ricercatori hanno considerato potenzialmente rilevanti studi, entrambi editi e inediti, scritto in inglese, Francese, Spagnolo e portoghese fino a dicembre 2017 per l'inclusione nella loro revisione. Dopo un'analisi dettagliata, sono stati lasciati con 20 studi clinici con una dimensione di campione totale combinato di 1,479 lacci emostatici. tassi di contaminazione variavano da 10% A 100%, con gli stafilococchi coagulasi-negativi che sono il più comunemente trovato microrganismo, essere presenti su 441 dei lacci emostatici analizzati. stafilococchi coagulasi negativi può causare una serie di infezioni, tra cui pelle e infezioni dei tessuti molli, notato i ricercatori. Hanno trovato anche la contaminazione da altre specie di batteri Escherichia coli compreso, Klebsiella spp, Pseudomonas spp, Acinetobacter baumannii, e Stenotrophomonas maltophilia, con i tassi di contaminazione individuale di fino al 10% per ogni specie. Questi causano una serie di malattie potenzialmente gravi come la polmonite, che rappresentano un rischio particolare a quelle con sistema immunitario compromesso e condizioni di salute a lungo termine come la fibrosi cistica.

Gli autori dello studio ha rilevati che 15 degli studi hanno mostrato tassi di contaminazione che ha superato 70% dei lacci emostatici campionati. “Questi dati ribadiscono i rischi intrinseci che lacci emostatici riutilizzabili possono comportare per la sicurezza del paziente e la qualità delle cure, relative alla potenziale diffusione di microrganismi tra pazienti attraverso questo dispositivo medico," loro hanno detto. “Ulteriori studi dovrebbero essere sviluppati focalizzato sull'impatto dell'introduzione delle linee guida laccio emostatico di decontaminazione / programmi in ambienti clinici e di formazione professionale," loro hanno detto. Hanno aggiunto:

"Inoltre, l'introduzione obbligatoria di lacci emostatici monouso monouso nelle regolazioni cliniche dovrebbe essere considerato come una potenziale ad alta risoluzione per i nostri risultati."

I risultati sono stati presentati al Congresso europeo di microbiologia clinica di quest'anno & Malattie infettive (ECCMID) ad Amsterdam nei Paesi Bassi, quale è il durante 13-16 Aprile.

Clicca qui per visualizzare il gamma di Timesco uso singola lacci emostatici